Condizioni e luoghi estremi

Resistenza ad ambienti desertici, terremoti, tempeste: questo è il sigillo di garanzia irrinunciabile per l’impiego degli inverter centrali in ambienti climatici estremi. Tempeste di sabbia, forti oscillazioni di temperatura o elevata umidità dell’aria sono solo alcuni degli esempi di sollecitazioni estreme cui può essere sottoposto l’apparecchio. Le difficili condizioni climatiche rappresentano pertanto un rischio elevato. I requisiti alla tecnica impiantistica FV sono invece sempre gli stessi, indipendentemente dall’ubicazione: disponibilità assoluta e sicurezza aziendale hanno la massima priorità.

Più duri di qualsiasi clima: i test di qualità SMA

Per escludere fin da principio tutti i possibili rischi, SMA sottopone regolarmente i suoi inverter ai più severi stress test. In centri di collaudo, esterni o di proprietà dell’azienda, vengono simulati scenari climatici estremi, talvolta addirittura superati.
Tutti i tipi di apparecchi, primi fra tutti gli inverter installati all’aperto della serie Sunny Central CP, vengono portati per molte ore ai loro limiti di sollecitazione. Alla fine è possibile fare affermazioni vincolanti su valori di potenza, raccomandazioni per impiego ottimale o innovazioni di prodotto per condizioni ambientali specifiche e anche certificazioni di qualità che superano perfino i requisiti più elevati.

Test antifulmine SMA

Possibile sempre e ovunque: il fulmine. Il test antifulmine garantisce che Sunny Central CP continui a funzionare senza problemi anche in caso di fulmine diretto.
Gli apparecchi vengono sottoposti a un amperaggio di 40 kA durante una simulazione di fulmine, ovvero un valore doppio rispetto a un fulmine medio.
Il test dimostra che Sunny Central CP continua a funzionare senza problemi dopo essere stato colpito. Il funzionamento è garantito dunque anche in caso di fulmine.

Test SMA sulla compatibilità elettromagnetica (test CEM)

Se nelle dirette vicinanze sono presenti più apparecchi tecnici, per un funzionamento impeccabile è importante che questi non si influenzino a vicenda con effetti elettrici o elettromagnetici indesiderati.
Il test CEM effettua un controllo a 360°. Verifica le interferenza dell’inverter su altri apparecchi elettronici e viceversa la reazione dell’inverter quando le interferenze di altri apparecchi influiscono sul funzionamento di Sunny Central CP.
Il risultato certifica sia la sensibilità alle interferenze che la minima emissione di interferenze degli inverter. Entrambi i valori rispondono completamente alle direttive e norme vigenti.

Test sismico SMA

Sviluppato soprattutto per le ubicazioni in regioni a rischio sismico, quest test mira a provare la sicurezza di tenuta degli inverter centrali nonché un loro impeccabile funzionamento in caso di sisma.
L’apparecchio viene sottoposto a sollecitazioni dinamiche pluriassiali su di un impianto di controllo a oscillazione servo-idraulico. Ciò corrisponde alle forze a cui gli apparecchi devono reggere in caso di sisma.
Il test conferma che la stabilità, l’integrazione e il funzionamento degli inverter non sono inficiati neppure nel caso di sollecitazioni estreme simili a quelle di un terremoto.

Test nella camera climatica SMA

Ubicazioni in Africa, Asia o Nord America sono caratterizzate da escursioni di temperatura spesso estreme. Questo test mira ad assicurare che gli inverter Sunny Central CP sono in grado di resistere anche a sollecitazioni di questo tipo.
Nel centro di collaudo dell’azienda gli apparecchi vengono sottoposti alle condizioni più rigide, in una camera climatica dove vengono simulate le temperature più elevate e un tasso di umidità estremo. Con un range di temperature compreso tra –40 °C e +90 °C, gli inverter vengono portati ai propri limiti. Inoltre viene simulata un’umidità relativa dell’aria compresa tra 10 e 95%. Con un funzionamento continuo fino a 1 000 ore consecutive.
Il risultato: gli inverter della serie Sunny Central CP mostrano anche in queste condizioni l’affidabilità e la sicurezza di funzionamento più elevate.

Test di sabbia e polvere SMA

Condizioni ambientali estreme richiedono sempre una resistenza estrema, soprattutto nelle regioni desertiche. Caldo torrido, freddo gelido e tempeste di sabbia comportano forti sollecitazioni.
Il test di sabbia e polvere verifica un fenomeno specifico al quale sono esposti continuamente gli apparecchi. La povere particolarmente fine penetra anche nelle aperture e nelle fenditure più piccole, depositandosi ovunque. Il test verifica se queste particelle fini danneggiano i componenti e il loro funzionamento.

Test di sabbia e polvere SMA

Con velocità del vento comprese tra 1,5 m/s e 20 m/s la polvere viene soffiata in orizzontale sull’apparecchio. Come nel funzionamento regolare, durante l’esperimento il sistema di raffreddamento OptiCool® assorbe l’aria e la fa circolare.
Il test prova che la polvere si posa copiosamente solo sull’involucro dell’inverter e sulle guarnizioni. L’interno dell’apparecchio non viene assolutamente toccato. Lo stesso vale per le ventole smontate: sono completamente prive di depositi di polvere. Il test di sabbia e polvere dimostra quindi l’assoluta idoneità di Sunny Central CP per l’impiego in ambienti caratterizzati da polvere e sabbia. La struttura a capsula di OptiCool® protegge l’apparecchio e i componenti elettronici in modo affidabile dai danneggiamenti. Per il funzionamento impeccabile e la lunga durata dell’intero impianto FV, si tratta di una garanzia di qualità importante.

SMA utilizza i cookie per ottimizzare il funzionamento del sito e migliorare la tua esperienza sullo stesso. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione su questo sito in altra maniera acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa sulla privacy.