July 2012

Una questione di impostazione (3)

Nella terza parte della serie viene trattato l’accesso remoto a Sunny WebBox

Come data logger, Sunny WebBox rappresenta l’anello di congiunzione tra il bus di campo RS485 dell’impianto e la rete di computer locale, oltre ovviamente a Internet. Sunny WebBox raccoglie i dati di rendimento, funzionamento e misurazione di tutti gli inverter e di tutti i sensori e, se richiesto, li trasmette automaticamente a Sunny Portal. Questo potente strumento online per il monitoraggio, la gestione e la presentazione degli impianti consente quindi di ottenere i dati via Internet praticamente da ogni parte del mondo. È tuttavia anche possibile accedere direttamente a un Sunny WebBox tramite Internet, ad esempio per verificare la configurazione degli inverter o modificare dei parametri. La terza parte della nostra serie offre una panoramica su questo argomento e illustra il funzionamento dell’accesso remoto.

Privati o pubblici: gli indirizzi IP in Internet

La funzione dell’indirizzo IP e la sua corretta impostazione sono già state trattate dettagliatamente nell’ultima parte: come un numero telefonico, esso serve a identificare in modo univoco i dispositivi di rete. Per l’accesso remoto è tuttavia necessario distinguere tra indirizzi IP privati e pubblici. L’indirizzo privato deve uniformarsi agli elementi presenti nella rete, ad esempio il router, gli altri computer, le stampanti di rete o altri dispositivi di comunicazione. Gli indirizzi IP pubblici consentono la comunicazione in Internet e devono anch’essi essere univoci. Con questo ausilio, i pacchetti di dati vengono inviati in tutto il mondo e possono essere attribuiti in qualunque momento al destinatario corretto. Gli indirizzi privati e pubblici sono completamente indipendenti gli uni dagli altri e solo il router, in qualità di interfaccia Internet, possiede in genere un indirizzo IP pubblico. Pertanto è anche l’unico a essere “visibile” in Internet, mentre la rete privata rimane nascosta dietro ad esso. Per raggiungere via Internet un determinato elemento di una rete privata (ad es. Sunny WebBox), occorre innanzitutto stabilire un contatto con il router tramite il suo indirizzo IP pubblico. A quel punto, il router inoltra il collegamento dati al corretto elemento di rete interno.

Statici o dinamici: altre varianti degli indirizzi IP

Oltre alla differenziazione tra “privato” e “pubblico”, esiste un altro elemento distintivo degli indirizzi IP: questi ultimi possono infatti essere statici o dinamici a seconda della modalità con cui vengono assegnati. Gli indirizzi IP privati dinamici vengono attribuiti ai singoli dispositivi di rete dal router, a patto che questo disponga della funzione server DHCP. L’accesso remoto tramite Internet è però possibile fondamentalmente solo con indirizzi IP interni statici. Gli indirizzi IP pubblici dinamici sono utilizzati principalmente nel caso dei provider Internet: poiché in genere non tutti gli utenti sono online contemporaneamente, un indirizzo IP può essere sfruttato da più soggetti in alternanza. Ogni volta che un utente accede a Internet, al suo router viene automaticamente assegnato un IP tra quelli messi a disposizione dal provider. L’utente non si accorge tuttavia di questa alternanza degli indirizzi IP pubblici: può navigare in Internet o scaricare dati da altri computer del tutto normalmente. L’indirizzo IP dinamico si rivela però problematico quando il contatto con il router deve essere stabilito dall’esterno, cioè tramite Internet. Dall’esterno non è infatti possibile sapere con quale indirizzo IP è attualmente collegato il router.
Per il suddetto problema esistono due soluzioni: da una parte è possibile ricorrere a un indirizzo IP statico pubblico, che comporta, tuttavia, costi aggiuntivi e viene perlopiù offerto solo nell’ambito di tariffe per clienti commerciali; dall’altra parte, esistono alcuni servizi gratuiti, come DynDNS.com o no-ip.com, che stabiliscono il collegamento con il router tramite un nome di dominio scelto individualmente, inoltrandolo in automatico all’indirizzo IP di volta in volta utilizzato.

Aiuto gratuito in Internet

I servizi per la gestione degli indirizzi IP dinamici funzionano sulla base del seguente semplice schema. Il primo passo è registrarsi gratuitamente e ottenere un nome di dominio. Si tratta in questo di un sottodominio del rispettivo fornitore del servizio, ad es. “lamiawebbox.dyndns.com”. Il router viene a questo punto configurato in modo tale da comunicare al servizio a intervalli regolari (o perlomeno dopo ogni nuovo accesso a Internet) l’indirizzo IP dinamico assegnatogli. A questo scopo, occorre inserire nel router il nome utente dell’account DynDNS, la relativa password e il nome di dominio scelto. DynDNS riconosce così ogni volta l’indirizzo IP corrente del router e collega tale informazione con il dominio “lamiawebbox.dyndns.com”. Chi accede al dominio dal browser, viene quindi collegato automaticamente con il router.

Configurazione di router e WebBox

Adesso il router è raggiungibile in qualunque momento tramite Internet, ma occorre ancora configurare il cosiddetto port forwarding (trasferimento dati attraverso una specifica porta di comunicazione). Le porte sono una sorta di canali di dati per diversi protocolli di rete. Ad esempio, la porta 80 è lo standard per interrogare siti web tramite HTTP e la porta 110 per accedere alle caselle di posta elettronica tramite POP3. Nel menu “Rete” di Sunny WebBox è possibile impostare il numero della porta pubblica in “Porta HTTP pubblica virtuale”. Configurando il relativo port forwarding nel router, le richieste di connessione HTTP in arrivo su questa porta vengono inoltrate automaticamente a Sunny WebBox. La modalità di configurazione dipende ovviamente dal rispettivo router utilizzato. Tuttavia, si basa in linea di principio sui seguenti dati: il nome del dispositivo di rete (ad es. Sunny WebBox), il suo indirizzo IP interno (ad es. 192.170.160.10), la porta interna (in genere 80) e la porta pubblica (ad es. 5001). Nel nostro esempio, l’indirizzo Internet per accedere a Sunny WebBox appare quindi così: http:// lamiawebbox . dyndns . com : 5001. Tramite questo indirizzo, il dispositivo è accessibile da qualunque luogo nel mondo che disponga di una connessione a Internet.

Con Sunny Portal è ancora più facile

Chi utilizza Sunny Portal gode di una comoda alternativa per quanto riguarda la manutenzione remota. Grazie questo sistema di monitoraggio è infatti possibile accedere a Sunny WebBox in modo estremamente semplice, senza dover utilizzare un servizio per l’IP forwarding (trasferimento di pacchetti IP). Retroscena: ogni volta che WebBox trasferisce dati a Sunny Portal, lascia anche informazioni sull’indirizzo IP corrente del router e sulla sua porta HTTP pubblica. Nel router occorre configurare soltanto il trasferimento di questa porta all’indirizzo IP interno corretto. Per creare un collegamento diretto a Sunny WebBox nel tuo impianto fotovoltaico, accedi alla voce di menu “Panoramica dispositivi” sotto “Configurazione”. Nella riga corrispondente fai clic semplicemente sul numero del dispositivo e accederai subito alla pagina di login della tua Sunny WebBox.

L’accesso remoto offre svariate possibilità

Se l’accesso remoto è impostato correttamente, è possibile “navigare” direttamente in Sunny WebBox tramite un qualsiasi collegamento Internet funzionante, anche dall’altro capo del mondo. In questo modo si ha la possibilità di leggere o modificare immediatamente i parametri di tutti gli inverter, senza che si renda necessaria una visita “sul posto”. Esistono tuttavia ulteriori applicazioni: anche il grande display Sunny Matrix e Flashview, il software gratuito per la rappresentazione in tempo reale dei principali dati dell’impianto, accedono infatti a Sunny WebBox tramite la rete. Grazie all’accesso remoto tramite Internet descritto sopra, potrai quindi utilizzare entrambi a qualunque distanza dal tuo impianto fotovoltaico.

Note

Die Verbindung zur Sunny WebBox über Sunny Portal, die Anmeldung bei DynDNS und die Einstellung des Routers werden in einer Technischen Information von SMA ausführlich beschrieben, die Sie hier herunterladen können.

Zum Teil 2 dieser Serie gelangen Sie hier.

Zum Teil 1 dieser Serie gelangen Sie hier.

Sommario

  1. Privati o pubblici: gli indirizzi IP in Internet
  2. Statici o dinamici: altre varianti degli indirizzi IP
  3. Aiuto gratuito in Internet
  4. Configurazione di router e WebBox
  5. Con Sunny Portal è ancora più facile
  6. L’accesso remoto offre svariate possibilità
  7. Note

SMA utilizza i cookie per ottimizzare il funzionamento del sito e migliorare la tua esperienza sullo stesso. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione su questo sito in altra maniera acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa sulla privacy.